lunedì 4 giugno 2012

Risotto alla mandorla

Risotto alla mandorla 
e profumo di tartufo bianco
Le giornate diventano sempre più calde, illuminate da un sole che fin dai primi raggi timidi del mattino preannunciano un'estate afosa. Giornate da vivere in riva al mare, godendo i colori e l'allegria che il sole sa regalare. Un pensiero di speranza nel miglioramento degli eventi va a tutte quelle persone che in questi ultimi periodi vivono con paure, eventi che tristemente hanno portato via una casa, una famiglia o persone care a cui si vuol bene. Ogni giorno purtroppo accadono eventi che nessuno vorrebbe accadessero mai, ma purtroppo è la vita, i cambiamenti naturali e di fronte a certe calamità naturali,l'uomo può fare ben poco. Ho creato questa ricetta in un giorno in cui sentivo il bisogno di un cibo confortante e al tempo stesso delicato, cercando di racchiudere in un piatto un po'di Nord e un po' di Sud, la mandorla tostata è un richiamo alla Sicilia, invece il risotto ed il tartufo bianco a varie regioni del Nord Italia.
Ingredienti per 4 persone:
- 380g di riso carnaroli
- 1,5 di brodo vegetale naturale
- 1/2 scalogno
- 100g di mandorle pelate
- 3 cucchiai di panna fresca
- 40g di burro
- 1/2 bicchiere di vino bianco secco
- parmigiano grattugiato q.b.
- olio extravergine d'oliva q.b.
- sale q.b. (io quello iodato Gemma di mare)
- 2 cucchiaini di olio d'oliva al tartufo bianco Inaudi
Ci tengo molto a mettere in evidenza questo prodotto, lo trovo ottimo e pur non avendo mai gustato il tartufo fresco, difficile da reperire in Sicilia, desidero parlarne perchè contiene all'interno dei veri pezzetti di tartufo bianco. Avevo già provato vari oli profumati al tartufo, ma ne ho un brutto ricordo, l'odore ricordava il gas ed il sapore era davvero cattivo. Il tartufo non è per tutti, il suo aroma è molto intenso, quasi ipnotico oserei dire, ma in famiglia è stato molto apprezzato!


Preparazione:
Tritare lo scalogno e farlo rosolare con un filino d'olio ed una piccola noce di burro. Unire il riso, farlo tostare per qualche minuto e sfumare con il vino bianco, fare evaporare e iniziare la cottura del riso aggiungendo mestoli di brodo caldo, poco per volta, facendo assorbire e mescolando per evitare che si attacchi. Preparare la crema di mandorle, facendo prima tostare metà delle mandorle in una padellina antiaderente.Appena pronte, tenete da parte un paio intere per decorare. Frullatele insieme alla panna ed otterrete una sorta di salsina alla mandorla, aggiustate di sale, aggiungete un pò di parmigiano e infine aggiungete l'olio al tartufo bianco. A fine cottura aggiungete sale se necessario, mantecate il risotto con burro e parmigiano e parte di questa crema ottenuta e tenete da parte un po' per la superficie del risotto quando lo servirete.
Vi ricordo l'appuntamento con Dolci Magie!
Appuntamento con: " I dolci di Virginia "
Ogni Sabato alla Fabbrica Finocchiaro potrete gustare i miei dolci oltre alle diverse novità che troverete in questo splendido locale. Vi aspettiamo!

Alla prossima ricetta,

Virginia

11 commenti:

  1. Che bella ricetta. Mai sentito il risotto con le mandorle, sembra proprio squisito.

    RispondiElimina
  2. Deve essere buonissimo, ne sento il profumo leggendo la ricetta. Emanuela

    RispondiElimina
  3. ASSOLUTAMENTE IRRESISTIBILE!!!!!ottimo e profumata, mi piace da matti!!!complimenti ^_^ Un bacio

    RispondiElimina
  4. bravissima!!! quel risotto tutto perfetto con la sua salsina è delizioso!!!

    RispondiElimina
  5. foto semplicemente deliziosa per un risotto delicato e molto chic.
    Chapeau!

    RispondiElimina
  6. ma che idea meravigliosa e raffinata! io purtroppo sono allergica alla frutta secca, però immagino la delizia che tra l'altro non mi sarebbe mai venuta in mente

    RispondiElimina
  7. Wow, una gran bella intuizione la tua! Veramente bellissimo piatto e credo, buonissimo. In questo momento triste per l'Italia, un bel modo di unirla idealmente con un piatto...Ciao

    RispondiElimina
  8. bellissima ricetta e foto stupende, pensa quella posate le ho anch'io, sono di mia mamma.

    RispondiElimina
  9. questo risotto mi attira tantissimo, le mandorle le metterei da per tutto! Credo che lo proverò anche presto, magari invece dell'olio al tartufo provo un pezzettino di tartufo sotto olio, che dici?

    besos

    RispondiElimina