giovedì 21 novembre 2013

Farfalle integrali: feta, menta e pomodori datterini

Farfalle integrali con feta, menta e pomodorini datterini. 
Una nostalgica ricetta ricordando l'estate
Non mi rende nostalgica pensare all'estate che è finita, amo il cambiamento delle stagioni i colori e le sfumature. L'idea di definire nostalgica questa ricetta mi piaceva perchè mi da quasi una sensazione di romanticismo. Qualcuno si chiederà cosa possa esserci di romantico in un piatto di pasta con verdurine e qualche erbetta gentilmente strapazzata con le dita e lasciata adagiare oramai rassegnata su un letto di farfalle allegre.
Per me del romanticismo c'è o forse dipende dai punti di vista. Piu' i giorni passano piu' mi accorgo di vedere romanticismo ovunque, proprio come quando ci si innamora di qualcuno. Devo ammetterlo, mi sono innamorata di questo luogo. Pensavate forse stessi parlando di qualcuno in carne ed ossa? Per quello c'è ancora tempo, ho altro a cui pensare adesso e a cui voglio dedicare tutta la mia energia. Ritornare in vacanza in Sicilia dopo tanto tempo è sempre una bella emozione, adoro quel distacco che ti porta ad apprezzare quelle piccole sfumature che prima non avrei neanche notato perchè troppo abituata a viverci. Dentro di me ho sempre sentito di appartenere ad altri luoghi, l'Italia è stupenda, la Sicilia meravigliosa e mi ritengo fortunata di aver vissuto la mia infanzia tra Sicilia e Calabria, due luoghi pieni di genuinità, colore, buon cibo e tanto affetto. Da sempre affascinata da paesi nordici, come l'Inghilterra, Norvegia, Danimarca, Austria e Ungheria, ma allo stesso tempo stravedo per Spagna e Argentina (quando inizio a parlar spagnolo rischio di non potermi fermare più, lo ammetto). Passare da temperature tipicamente invernali a quelle che io definisco quasi tropicali, provoca in me un effetto "estate" e voglia di un piatto come questo. Dopo un anno a Londra che mi sembra essere volato, inizio a pensare cosa sia cambiato fuori e dentro di me. Ho imparato tanto e tanto continuerò ad imparare. Vorrei ringraziare tutte le splendide persone che sono entrate a far parte della mia vita, una per una, ma la lista sarebbe così lunga che eviterò di far nomi, VOI lo sapete e vorrei potervi abbracciare all'infinito. Ogni singolo incontro è prezioso, ogni giorno è un'occasione e voglio continuare a viverle in pieno per come sto facendo. Oggi chiedo a me stessa se mi sento soddisfatta dei risultati raggiunti fino ad ora e rispondo fermamente con un Si sorridente! Niente è semplice, è apprezzare le piccole cose che fa la differenza, è aprire il nostro cuore che rende davvero felici, è vedere sorridere e gioire qualcuno che da energia alle nostre giornate, è capire che bisogna sempre perdonare in fondo al nostro cuore e ritrovarsi, abbiamo tutti bisogno di tempo.  Costruire uno scudo protettivo contro ogni negatività credo sia indispensabile per non farsi contagiare da malumori e cattiverie, ma la porta del cuore non va mai chiusa, anche se qualcuno un giorno deciderà di ferirci, anche se lo farà più volte e metterà a dura prova la nostra pazienza. Diventiamo dei soldati portatori di amore, resistiamo. Un pensiero adesso va per chi in questi giorni sta affrontando momenti difficili in Sardegna, spero tutto possa presto tornare sereno.  

Wholemeal farfalle, with feta cheese, plum tomatoes and  fresh mint

Ingredienti per 4:
-380g farfalle integrali
-150g feta
-250g pomodorini datterini
-2 zucchine medie
-30g pinoli tostati
-6/7 foglioline di basilico
-10 foglie di menta circa (dipende dai vostri gusti)
-sale q.b.
-olio evo q.b.
-un pizzico di peperoncino (io rigorosamente calabrese)

Preparazione:
Preparare in anticipo il condimento per la pasta. Tagliare a rondelle le zucchine e farle grigliare da entrambi i lati. Tagliare a metà i pomodorini e disporli in una ciotola capiente, con tutti gli ingredienti, tranne la pasta che va cotta al dente. Tenere da parte un po' di pinoli tostati  e foglioline di menta per decorare i piatti. Appena cotta la pasta, scolarla e passarla sotto un getto di acqua fredda per bloccare la cottura, questa pasta verrà servita fredda,versala nella ciotola capiente insieme a tutti gli altri ingredienti, aggiustate di sale se necessario. Potrete mangiarla subito, leggermente tiepida o lasciandola riposare un pò in frigo attendendo che tutti i sapori si intensifichino; è una ricetta adattissima all'estate, semplice e veloce, ma nessuno può vietarvi di prepararla tutto l'anno, se riuscite a trovare gli ingredienti, qui in Sicilia la temperatura è ancora primaverile, quindi mi godo questi giorni illudendomi che l'estate non sia ancora finita, ma siamo già a Novembre e so già che quando tornerò a Londra troverò il freddo polare ad attendermi e l'aria natalizia. 

With love, 


Virginia

2 commenti: